Home   Focus on   Le merendine sono nella “top five” delle merende date ai propri figli

Le merendine sono nella “top five” delle merende date ai propri figli

merende ai propri figli

Le merendine sono tra gli alimenti più utilizzati per i break, soprattutto tra i bambini. I risultati di un’analisi a livello nazionale.

Quali sono gli alimenti più popolari a merenda, tra i genitori e tra i bambini? L’indagine Doxa e AIDEPI ha fatto luce sulle abitudini delle famiglie italiane: il primo dato è che il 38% degli italiani è consumatore di merendine, con una media di 2 a settimana. Gli habituè sono soprattutto under 35 (il 59%), e soprattutto a merenda, nella fascia oraria a metà tra pranzo e cena. Quali sono le merendine più amate: le stesse che si mangiavano da piccoli, un dato che conferma un legame emozionale verso il prodotto da parte degli italiani. In testa c’è la brioche, seguita dalla merenda a base di pasta frolla, dal plumcake e dai pan di spagna.

Ma tra i genitori di figli tra 0 e 18 anni, quali sono le merende più utilizzate per l’alimentazione dei propri piccoli? Ebbene le merendine sono nella “top five” degli alimenti, precedute dalla frutta (in testa con il 51% del campione), dallo yogurt, dallo snack salato e dal panino. Oggi ben 8 genitori su 10 (l’81%) danno a merenda ai propri figli una merendina e lo fanno in media tra le 2 e le 3 volte a settimana.

L’opinione diffusa infatti è che la merendina sia una scelta preferibile per fare merenda quando si ha poco tempo a disposizione (l’84% del campione lo sostiene): il 63% considera le merendine un prodotto pratico e buono con cui fare merenda in ogni occasione. Ma è un prodotto nutrizionalmente valido? Secondo il 40% degli italiani sì, e può trovare posto alternandolo ad altri alimenti, nel contesto di una alimentazione equilibrata.

Pubblicato in: