Home   Focus on   Merenda anti freddo: i consigli dell’esperto

Merenda anti freddo: i consigli dell’esperto

tim-gouw-165094-unsplash

Lunghe giornate piene di impegni tra scuola e lavoro, il freddo, la pioggia mettono a dura prova tutti i noi, ma soprattutto bambini e ragazzi. Come cambia la merenda nelle fredde giornate invernali? Ecco i consigli i consigli di Claudio Maffei, medico specializzato in pediatria e gastroenterologia e Professore associato di Pediatria presso l’Università di Verona, per una perfetta merenda invernale.

Fare sempre merenda – La merenda, come la colazione, non va mai saltata, né a metà mattinata né durante il pomeriggio perché non solo aiuta a ricaricarsi per affrontare l’attività scolastica, ma permette di non arrivare affamati a pranzo e cena. Temperature rigide non vuol dire far mangiare di più i nostri bambini. Ricordate sempre che la merenda deve coprire il 7-8% delle calorie totali della giornata.

L’importante è non esagerare – C’è chi predilige la merenda dolce, chi quella salata. Potete scegliere la merenda che più vi piace, l’importante è non esagerare. Prediligete fette biscottate o pane integrale con marmellata o miele o crema spalmabile, biscotti secchi (senza creme) o un prodotto al forno, uno yogurt accompagnato da un frutto e per chi preferisce il salato: pane, meglio se integrale, con pomodoro oppure prosciutto crudo sgrassato o ancora con ricotta.

Le bevande – Non trascurate le bevande. Se i vostri bambini le preferiscono fresche, potete scegliere una spremuta, una centrifuga di frutta e verdura oppure un succo di frutta naturale. Se invece le desiderano calde niente di meglio di un tè caldo o di una tisana, ma non esagerate con lo zucchero.

Pubblicato in: