Home   Focus on   Merenda fuori porta

Merenda fuori porta

merenda fuori porta

La merenda in vacanza? Si adatta al viaggio, ma non si salta

La merenda fuori casa – Con l’arrivo della bella stagione si ha voglia di trascorrere più tempo all’aria aperta, che sia un pomeriggio al parco o un weekend in campagna è bene che i nostri bimbi mantengano una corretta alimentazione, a cominciare dalla merenda! I nutrizionisti ci ricordano che è bene abituare i bambini a non saltare mai lo spuntino e ad adeguare la loro alimentazione quotidiana ai 5 pasti giornalieri – colazione, merenda di metà mattina, pranzo, merenda di metà pomeriggio, cena –  anche in vacanza.

Guida alla merenda fuori porta – Complici i prossimi ponti primaverili, in tanti avrete programmato qualche gita fuori porta, che sia un breve weekend o una vera vacanza, la guida stilata dalla dottoressa Valeria Del Balzo, biologa nutrizionista, vi sarà utile!

  • Nei viaggi in macchina, è bene prevedere soste frequenti che diano la possibilità ai bimbi di bere e riposarsi. Per i bambini che soffrono di mal d’auto meglio scegliere cibi solidi come merendine, cracker o piccoli panini e limitare i liquidi durante il viaggio. Se invece è previsto un viaggio in aereo molto lungo, ricordatevi del possibile fuso orario e non eccedete con i pasti.
  • Avete previsto uno spostamento in nave o traghetto? Il consiglio è di far mangiare il bambino prima di imbarcarsi, preferendo piccoli spuntini “solidi” come biscotti o merendine, mentre se il viaggio è una crociera, fate attenzione ai buffet illimitati, anche se in vacanza i bambini non devono mangiare in continuazione.
  • In primavera forse è ancora troppo presto per una vacanza al mare, mentre la montagna si presta bene a brevi escursioni fra i boschi e passeggiate lungo i torrenti, in tal caso non dimenticate mai di portare con voi uno zaino con una borraccia d’acqua fresca e qualcosa di dolce con cui far fare lo spuntino ai bimbi: una merendina, dei biscotti e del cioccolato saranno perfetti per ricaricare le loro energie.

Una buona merenda è importante, ma anche l’idratazione non va trascurata: i bambini sono presi dai loro giochi e possono dimenticare di bere, ricordate loro di farlo spesso, evitando bevande troppo fredde, troppo dolci o gassate, a queste andrebbero preferite acqua, latte, tè poco zuccherato, succhi di frutta diluiti e frullati.

Tre, due, uno…si parte!

Pubblicato in: