Home   Focus on   Verso il World Snow Day 2020: scopriamo la merenda perfetta sulle neve!

Verso il World Snow Day 2020: scopriamo la merenda perfetta sulle neve!

World Snow Day 2020

Il prossimo 19 gennaio si terrà una nuova edizione del World Snow Day: un appuntamento annuale che celebra la neve, la montagna e lo sport dello sci.

L’iniziativa è promossa dalla Fis (Federazione Internazionale Sci) e vede coinvolte 45 nazioni con 363 eventi sparsi in tutto il mondo. Tra le priorità dell’evento c’è l’internazionalizzazione, scrive Sporteconomy.it, considerando che l’industria sportiva italiana – più di 750 aziende, 30.000 addetti e circa 10 miliardi di euro di fatturato – esporta il 70% della produzione.

Ma quale è la giusta merenda per affrontare una giornata sulla neve? Ecco i consigli di Claudio Maffei, medico specializzato in pediatria e gastroenterologia e professore associato di Pediatria presso l’Università di Verona.

1) Prima di tutto la merenda non va mai saltata, né a metà mattinata né durante il pomeriggio. L’obiettivo è ricaricarsi per affrontare l’attività scolastica e le ore di studio pomeridiane, oltre che per non arrivare affamati a pranzo e cena!!!

2) Dolce o salata? L’importante è non esagerare. Potete scegliere tra fette biscottate o pane integrale con marmellata o miele o crema spalmabile, biscotti secchi o un prodotto da forno, uno yogurt accompagnato da un frutto oppure, per chi preferisce il salato, pane, meglio se integrale, con pomodoro oppure prosciutto crudo sgrassato o ancora con ricotta.

3) Temperature rigide non vuol dire far mangiare di più i nostri bambini. Ricordate sempre che la merenda deve coprire il 7-8% delle calorie totali della giornata.

4) Siate creativi e puntate alla varietà: assecondate le richieste dei vostri figli ma abituateli a tutti i gusti!

5) Chi fa sport, almeno un’ora al giorno, non deve mangiare di più. I genitori che decidono di compensare le fatiche dei propri figli con una doppia merenda sbagliano. Discorso differente è per i bambini che praticano un’attività agonistica: in questo caso l’alimentazione deve essere più ricca.

6) Non trascurate le bevande! Se i vostri bambini le preferiscono fresche puntate su una spremuta, una centrifuga di frutta e verdura oppure un succo di frutta naturale. Se le desiderano calde niente di meglio di un tè caldo o di una tisana, ma non esagerate con lo zucchero.

Pubblicato in: