Home   Focus on   #Operazionefalsimiti: dopo la pausa estiva…la caccia alle “bufale” continua!

#Operazionefalsimiti: dopo la pausa estiva…la caccia alle “bufale” continua!

L’#Operazionefalsimiti continua la sua avventura alla ricerca delle “bufale” alimentari in rete. Protagonisti, come sempre, di quest’interessante viaggio sono gli ambassadors, veri e propri mythbusters del web, “a caccia” dei falsi miti più impensati e fantasiosi. Di giorno in giorno, il loro supporto si è rivelato davvero essenziale! Questa settimana, a guidarci nel nostro affascinante viaggio è stata Serena Sabella di Bismama. L’ambassador si è soffermata a trattare una leggenda metropolitana sempre più dibattuta nel mondo della rete; è il caso del lievito, che a detta di molti, farebbe male alla salute. Sono numerose le fonti della rete che si riferiscono a quest’ingrediente come ad un prodotto estremamente industriale e di cattiva qualità; secondo alcuni, quest’ultimo produrrebbe effetti tossici sull’intestino e sarebbe persino responsabile dell’aumento dell’acne.

Ancora una volta, verità o falso mito? Per chiarire la questione Serena ha deciso di rivolgersi al parere di un esperto. A far luce sul tema è stata per lei Valeria Del Balzo, nutrizionista e biologa, che ha confermato come le teorie sul lievito non siano veritiere. Come la Dott.ssa ha sottolineato, poiché l’intolleranza al lievito come reazione avversa agli alimenti non esiste, non vi sono neppure test specifici e di comprovata evidenza scientifica per la sua diagnosi. A conferma della mancata fondatezza della “bufala”, la studiosa ha fatto poi riferimento ad un lavoro, pubblicato nel febbraio 2015, che ha evidenziato come i Saccharomyces cerevisiae siano ben tollerati dall’uomo e riducano anche il dolore addominale in soggetti con sindrome dell’intestino irritabile. (Clicca qui per leggere l’intervento integrale dell’esperta).

 

Per saperne di più continua a seguirci e visita il sito Ore 17

Pubblicato in: